Direttore artistico

Il direttore Artistico del concorso internazionale Rovere d’Oro, è il M° Christian Lavernier (curriculum PDF)

Christian Lavernier

Christian Lavernier nasce a Imperia il 27 Luglio del 1979, inizia i suoi studi di chitarra classica con il M° Mario Senise fino al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, dove si è brillantemente diplomato con il M° Paolo Cherici. Perfezionatosi con i docenti più rappresentativi del panorama chitarristico internazionale quali: Alirio Diaz, Conrad Ragosnig, David Russell, ha poi approfondito lo studio del repertorio contemporaneo, con Angelo Gilardino.

Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali tra i più prestigiosi tra i quali: Concorso Internazionale Joannes Brams, Concorso Internazionale Francesco Forgione, Concorso Nazionale Isole Borromee, Concorso Internazionale Paul Harris, conquistando in tutti il primo premio assoluto. Da oltre 15 anni porta avanti una carriera concertistica di livello internazionale con partecipazioni a festival e a stagioni di prestigio come il London Guitar Festival (Inghilterra), Elise Saint-Martin d’Etiolles (Parigi), Accademia Internazionale di S. Cecilia (Roma), Festival Internazionale Andrès Segovia di Linares (Granada), Palazzo della Chitarra di Tokyo (Giappone), International Guitar Academy Yokohama (Giappone), International Guitar Festival di Morelia (Mexico), International Guitar Festival Magnitogorsk (Russia), Teatro Nazionale di Zamora (Mexico), Clarke Recital Hall di Miami (Florida U.S.A), XII Festival International de la Guitarra di Burgos (Spagna), Biblioteca Nazionale di Rosario (Argentina), Festival Internazionale Antonio Lauro Ciudad De Bolivar (Venezuela), Thailand International Guitar Festival (Thailandia), International Guitar Festival Istambul (Turchia), Aalborg International Guitar Festival (Danimarca), Mottola International Guitar Festival (Italia), Hong Kong International Guitar Festival (Hong Kong-Shenzhen). In particolare, raggiunge una grande popolarità in Giappone, dove torna sistematicamente con i suoi progetti.

Ha collaborato con importanti musicisti e compositori in qualità di interprete, tra i quali, Azio Corghi, Alberto Colla. Dal 2013 ha preso parte a collaborazioni con artisti di svariati generi musicali, quali: Tommy Emmanuel, Antonella Ruggero, Sarah Jane Morris, Peter Finger. Svolge una intensa attività concertistica, che lo vede tenere, in qualità di docente, master class in importanti istituzioni musicali in tutto il mondo, come: Conservatorio di Ceuta (Spagna), Frost University of Miami School of Music (Miami, Florida U.S.A), Guitar Academy Yokohama (Giappone), Conservatorio National de Linares (Spagna), Università National de Litoral di Santa Fe (Argentina), Conservatorio National Ciudad de Bolivar (Venezuela), Conservatorio National de Ubeda (Spagna), CRR Istambul (Turchia). Nel luglio 2014 ha tenuto il concerto di apertura del Festival International de Guitarra de Angostura, eseguendo il Concerto de Aranjuez accompagnato dalla C.D. Bolivar Orchestra. In seno all’evento è stato insignito del suo terzo riconoscimento alla traiettoria artistica dopo quelli ottenuti in Spagna (2009) ed in Messico (2013).

Ha registrato concerti per importanti emittenti televisive e radiofoniche in Italia, Spagna, Argentina, Francia, Venezuela, Russia, Giappone, Stati Uniti, Mexico. Dal 2016 è in scena, insieme all’attore Ugo Dighero, con il melologo “Platero y Yo” di Juan Ramon Jimenez e musiche di Mario Castelnuovo-Tedesco.

E’ stato direttore artistico del Festival Internazionale Piani Musicali, incarico che ha ricoperto per quindici anni. E’ direttore artistico del Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Rovere D’Oro”.

Christian Lavernier suona su chitarre Josè Ramirez ed è endorser ufficiale di Aquila Corde Armoniche. Nel 2016 il maestro liutaio Carlos Gonzales Marcos ha ultimato la prima e unica chitarra tiorbata “La Soñada” immaginata, costruita e dedicata a Christian Lavernier e alla sua nuova interpretazione musicale.