Serata finale, vince Marco Mancini

M_72a5c731b6Marco Mancini, sassofonista 17enne di Foggia, ha vinto il Rovere d’Oro 2015, assegnato per la prima volta sul sagrato del Santuario di N. S. della Rovere. Il vice Sindaco con delega alla Cultura Maria Giacinta Neglia, il Direttore Artistico Marcella Crudeli e il Presidente delle due sezioni della giuria Andrea Baggioli gli hanno conferito il prestigioso primo premio del Concorso internazionale di esecuzione strumentale e vocale (Premio Rovere d’Oro e Giovani Talenti), proposto e organizzato dal 1986 a San Bartolomeo al Mare (provincia di Imperia, Riviera ligure di ponente) dall’Associazione Rovere d’Oro, in stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale. Durante la serata finale, Marco Mancini ha eseguito il “Concertino da camera” di Ibert, mentre il secondo classificato Gianluca Imperato, pianista palermitano 34enne, ha eseguito la “Ballata n. 2 S 213” di Liszt. Durante la serata si sono esibiti anche numerosi premiati tra i “Giovani Talenti”: la violinista 18enne Zhanara Makhmutova (Kazakistan), il pianista 30enne Ulan Kulmametov, il duo (11 anni) Irene Geranoal violino e Silvia Canova al pianoforte, Nicola Dalla Valle fisarmonicista 17enne, Maddalena Lanfranco (10 anni) al flauto traverso.

Voglio ringraziare tutti i partecipanti e tutti coloro che con il loro operato e il loro contributo hanno consentito la piena riuscita di questa edizione del Rovere d’Oro – ha dichiarato Maria Giacinta Neglia – e in particolare i genitori di questi ragazzi che fanno sacrifici enormi per consentirci di ascoltare queste meraviglie. Quest’anno abbiamo iniziato un percorso comune con Cervo e il mitico Festival, speriamo di concretizzarlo con molte sinergie in futuro“.

Nato a Foggia nel 1998, Marco Mancini frequenta il Liceo Scientifico di Foggia. Si è avvicinato allo studio del sassofono grazie alla frequentazione dell’indirizzo musicale presso la Scuola Media “L. Murialdo” di Foggia con la Prof.ssa Loredana Berlantini. Frequenta il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia. Ha seguito i corsi di perfezionamento del M° Jean-Yves Formeau, del M° Jean-Marie Londeix, del M° Aangelo Bolciaghi e del M° Leonardo  Sbaffi. Talento pressoché unico nel panorama sassofonistico internazionale ha già incamerato una serie considerevole di primi premi assoluti in concorsi nazionali ed internazionali. Musicista di grande maturità e spiccata personalità viene spesso invitato ad esibirsi anche in formazione orchestrali ed ensemble.

Tutti i risultati sono pubblicati sul sito www.roveredoro.org

Il Concorso, posto sotto la Direzione Artistico del M° Marcella Crudeli è suddiviso in due Sezioni (Sezione 1: pianoforte, canto lirico e arpa; Sezione 2: strumenti ad arco, strumenti a fiato, chitarra, fisarmonica, musica d’insieme strumentale e vocale), entrambe presiedute da Andrea Baggioli(Pianista, titolare della cattedra di lettura della partitura al Conservatorio “S. Cecilia” di Roma). Gli altri giurati sono: Olga Sdorenko (Ucraina), Pianista, docente di pianoforte principale al Conservatorio “G. Da Venosa” di Potenza; Annamaria Garibaldi, Pianista, Direttore Artistico alla Scuola Civica “F. Fenaroli” di Lanciano; Liliana Gallo Montarsolo, Musicologa; Hyo Soon Lee (Corea), Cantante, Docente di canto al Conservatorio “O. Respighi“ di Latina; Ivano Battiston, Fisarmonicista, docente di fisarmonica al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze; Vladimiro Cainero, primo corno dell’orchestra dell’Accademia di S. Cecilia in Roma che all’ultimo momento subentra all’indisposto Giampiero Brignone, Trombone, Direttore della Fondazione Fossano Musica; Stefano Corato, Contrabbassista, Direttore dei programmi musicali di Radio Vaticana.

Marcella Crudeli, incaricata per la terza volta di svolgere il ruolo di Direttore artistico del Rovere d’Oro, è uno dei più eminenti rappresentanti del concertismo italiano. Annovera oltre duemila concerti in più di ottanta Paesi. Già docente di pianoforte principale al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma e direttore del Conservatorio Statale “Luisa D’Annunzio” di Pescara, ha tenuto numerosi corsi di alto perfezionamento. E’ fondatrice e Presidente dell’Epta (European Piano Teachers Association) Italy e dell’Associazione “Fryderyk Chopin”. Numerosi i premi e i riconoscimenti internazionali tra cui il titolo di Professore Emerito al Sakuyo College Tsuyama, in Giappone. Il presidente della Repubblica le ha conferito l’onorificenza di Cavaliere al Merito, di Commendatore, la medaglia d’oro e il diploma di prima classe, riservati ai Benemeriti della scuola. Ha inoltre ricevuto dal Rotary Club International la prestigiosa onorificenza “Paul Harris Tre Rubini” per i suoi meriti artistici ed umanitari.